Sbocchi occupazionali

Laurea in Ingegneria Chimica e dei Materiali

L’Ingegnere Chimico e dei Materiali sa gestire l’invenzione, la progettazione e l’innovazione delle trasformazioni di materia e di energia nelle loro molteplici forme. Queste trasformazioni o processi possono avvenire su scale molto diverse, da quella atomica/molecolare (per sintetizzare sostanze chimiche specifiche) a salire fino alla scala impiantistica (trasformazioni a livello industriale), passando per tutte le scale intermedie. I processi comprendono anche lo sviluppo e la sintesi di materiali avanzati, operando su macromolecole o strutture sopramolecolari (dai nanocompositi ai materiali metallici, a quelli ceramici, vetrosi, polimerici, biomateriali), con applicazioni nell’industria manifatturiera in generale, inclusi settori avanzati come la microelettronica, l’aeronautica, la farmaceutica, l’industria alimentare, dei carburanti rinnovabili, fino a processi di rilevanza ambientale (trattamento acque, emissioni in atmosfera e trasformazioni in questa) o di interesse per le scienze della vita (processi biologici, anche con applicazioni biomediche).

LEARN MORE

Privacy Preference Center